a cura della prof.ssa A.Tosti (Gruppo italiano di Tricologia)
Calvizie e caduta
Il ciclo vitale del capello
I campanelli d'allarme
Quant'è frequente la calvizie?
Le cause della calvizie
I fattori aggravanti
Come si manifesta la calvizie

I fattori aggravanti

Alcuni fattori – patologie, abitudini di vita – possono aggravare la caduta dei capelli. Vediamo quali:

  • Dermatite seborroica
  • Fattori ambientali
  • Abitudini di vita
  • Patologie associate

Dermatite seborroica
Numerosi studi documentano che i follicoli affetti da alopecia androgenetica sono frequentemente colpiti da una microinfiammazione che può portare ad una fibrosi con scomparsa definitiva del follicolo. L'infiammazione inoltre può accelerare la progressione della malattia in quanto i mediatori dell'infiammazione (interleuchine, interferoni, fattori chemiotattici, TNF) promuovono il telogen e quindi la caduta dei capelli.

Secondo alcuni studi inoltre alcune citochine proinfiammatorie possono aumentare il metabolismo locale degli androgeni e incrementare la produzione di diidrotestosterone a livello follicolare. La dermatite seborroica e la colonizzazione microbica del cuoio capelluto da parte di batteri e miceti contribuiscono all'infiammazione. Gli androgeni possono accentuare l'infiammazione in quanto aumentano la secrezione sebacea e questi lipidi favoriscono la crescita di gran parte di microorganismi.

Fattori ambientali
Fra le altre possibili cause di infiammazione del cuoio capelluto vanno considerate le radiazioni ultraviolette (sole, lampade abbronzanti), l'inquinamento atmosferico, traumi meccanici e chimici.

Abitudini di vita
Il testosterone ha un ruolo determinante nella comparsa della calvizie in quanto il DHT, l'ormone che causa la miniaturizzazione follicolare, si forma dal testosterone per l’azione della -α reduttasi. I livelli di testosterone sono influenzati da moltissimi fattori parafisiologici. Alcune situazioni che aumentano la produzione di testosterone sono ad esempio la dieta iperproteica, il body-building, lo stress, il soggiorno in ambiente marino.

Patologie associate
La salute dei capelli può essere influenzata anche da situazioni debilitanti come stati febbrili prolungati, da carenza di alcune proteine e minerali come il ferro, da alcuni farmaci utilizzati per curare la depressione, dagli ormoni anabolizzanti e anche da un forte spavento o un evento traumatico improvviso. Gli effetti sui capelli, cioè l’aumentata caduta, si notano dopo due o tre mesi.

 
Rassegna stampa scientifica e non sui trattamenti anticalvizie
Perchè perdi i capelli
Dal dermatologo: gli esami da fare
Cosa succede se non ti curi
Speciale: i trattamenti anticaduta
Scopri se la calvizie è ereditaria
La caduta si può prevenire?
Capelli sani...in corpore sano
I capelli visti da vicino
Perdo i capelli, che ansia!
Calvizie: anche le donne ne soffrono

Domande e risposte

Glossario
I servizi esclusivi per la community
Dermatologo online
Fatto apposta per te
Invia il nostro film ad un amico
I nostri test
Focus on
Cosa fai per salvare i tuoi capelli?